GLI OCCHI DI MARIA

Condividi su Facebook

Scritto il 11 dicembre, 2014

‘L’occhio diventa puro quando è avvolto dalla luce del sole e riceve forza dal suo vigore. In Maria la luce divina ha preso dimora come in un occhio, ne ha purificato lo spirito e raffinato il pensiero..’.

È da questo organo così delicato e prezioso che sant’Efrem parte per intessere uno dei suoi inni Mariani. Ricorrendo il 160° anniversario del dogma dell’Immacolata, proclamato da Pio IX l’8 dicembre 1854, mi pare significativo pensare alla Vergine Maria, scelta dal Creatore per divenire madre di Gesù.

“La beatissima Vergine Maria nel primo istante della Sua concezione, per una grazia ed un privilegio singolare di Dio onnipotente, è stata preservata intatta da ogni macchia di peccato originale”.

Maria è ‘ il termine fisso d’etterno consiglio’ dall’eternità scelta dal giudizio e dalla decisione efficace, universale ed infallibile di Dio.

Sant’Efrem compara Maria all’occhio immenso ed irradiato di luce, trasfigurata dalla luce divina proprio perché in Lei è  presente il Figlio di Dio.

Maria la creatura umile e semplice di Galilea ha permesso a tutti noi, con la sua disponibilità, e riconoscendo la sua finitudine creaturale, di accogliere e di ‘generare’ nella fede Colui che Lei ha generato nella carne.

Nella festa dell’Immacolata il grande sant’Efrem ci invita a scoprire la bellezza degli occhi di ogni creatura ma soprattutto di quella creatura unica che fu la madre di Cristo.

Nulla è impossibile a Dio!                      

don Mauro, parroco e decano

 

Categories : Decanato | Prima pagina


No comments yet.

Sorry, the comment form is closed at this time.