VITA COMUNE A BRUNINO PER GLI ADOLESCENTI SULLA FIGURA DI MARCO GALLO

Condividi su Facebook

Scritto il 5 gennaio, 2019

Abbiamo vissuto 3 giorni in amicizia e fraternità dal 27 al 29 dicembre. Le tre giornate sono state scandite da passeggiate, la camminata fino a San Calimero, giochi, momenti di preghiera e “mestieri” casalinghi. Sono state giornate trascorse senza cellulare che hanno permesso ai nostri ragazzi di conoscere meglio se stessi e adolescenti di altre parrocchie.

La figura di Marco Gallo ha caratterizzato il campeggio invernale. Questo amico nella fede era un ragazzo in continua ricerca di quell’amicizia con il Signore Gesù che ha segnato la sua adolescenza.

Marco Gallo nasce a Chiavari (Genova) il 7 marzo 1994 da Antonio e Paola Cevasco. Trascorre i primi anni a Casarza Ligure assieme alle sorelle Francesca, maggiore di tre anni, e Veronica, minore di tre. Nel settembre 1999 la famiglia si trasferisce ad Arese (Milano) e l’anno successivo a Lecco, dove frequenta la Scuola elementare parificata “Pietro Scola”. Nel settembre 2007 Marco inizia il Liceo scientifico “Don Gnocchi” a Carate Brianza. Due anni dopo la famiglia va a vivere a Monza. Il 5 novembre 2011, mentre si reca a scuola, viene investito e muore. La sera prima aveva scritto sul muro della sua camera, accanto al crocifisso: «Perché cercate tra i morti colui che è vivo?».

Anche se la felicità è ciò a cui tutti aspirano, pochi vivono cercandola davvero. La felicità infatti può far paura perché costa e magari è diversa da come la si immaginava. Perciò Dio è paziente e ci aspetta. Ma ci sono anime che non ne possono proprio fare a meno, che ne sono talmente attirate, quasi il Signore avesse posto un sigillo su di esse, da essere disposte a passare nel fuoco pur di averla. “Scrivo prima Dio, perché è il Creatore”. Questa la prima, fra le parole imparate all’asilo, scritte da un bambino che, dopo un’esistenza spesa per rispondere alla sua sete, nascerà inaspettatamente al cielo all’età di 17 anni il 5 novembre del 2011.

I ragazzi tra canti, camminate e giochi si sono divertiti molto e sono tornati stanchi ma entusiasti per iniziare un nuovo anno, aspettando la proposta del campeggio estivo per potersi ritrovare.

Don Gianmaria Manzotti

 

Categories : Avvento e Natale | Decanato | Pastorale Giovanile


No comments yet.

Sorry, the comment form is closed at this time.