“UNA PINACOTECA DELLA VALSASSINA”. A CORTABBIO LA CONFERENZA SULLA QUADRERIA DEL SANTUARIO MARIANO

Scritto il 29 agosto, 2021

Torna il consueto appuntamento culturale all’interno della festa patronale della Madonna di Cortabbio. Giovedì 2 settembre alle 21, dopo la messa, lo studioso di storia locale Marco Sampietro terrà una conferenza che ha come scopo quello di approfondire la conoscenza del patrimonio artistico conservato nel santuario mariano, con particolare riguardo alla quadreria che costituisce una piccola ‘pinacoteca’ della Valsassina.

La carrellata artistica va dalla pregevole tavola della Madonna Addolorata tra i Ss. Rocco e Sebastiano del primo Cinquecento alle tele tardosecentesche raffiguranti un Santo vescovo benedicente (scuola di Aloisio Reali e Carlo Filippo Vignati), il S. Paolo (Carlo Filippo Vignati), la Madonna con il Bambino tra le Ss. Anna e Elisabetta e tra i SS. Sebastiano, Rocco e un Santo militare, e la S. Lucia racchiusa in ovale con in mano il vassoio con gli occhi e la palma.

Settecentesca è invece la Madonna con il Bambino che consegna all’Angelo la spada da rinfoderare per far cessare l’epidemia che ha causato i morti raffigurati al centro della scena. Ai loro piedi si vede la popolazione in processione guidata da due sacerdoti, sulla destra è il paese. Il cartiglio indica come il dipinto risalga al 1768, anche se Giovanni Maria Tagliaferri intervenne pesantemente nel 1866. Completano il corpus dei dipinti del santuario gli ex-voto sette-novecenteschi, storie dipinte di grazie ricevute, testimonianze di vita materiale ma, soprattutto, dello stato d’animo di quanti erano scampati al pericolo affidandosi alla Madonna.

La conferenza sarà supportata dalla proiezione di diapositive.

Like (0)Condividi su
Categories : CP Madonna della neve | Decanato | Per riflettere insieme


No comments yet.

Sorry, the comment form is closed at this time.