LA LUCE DELLA PACE ARRIVA AD INTROBIO E PORTA GESÙ DA BETLEMME IN VALSASSINA

Condividi su Facebook

Scritto il 17 dicembre, 2018

Sono andati come lo scorso anno ragazzi e giovani della Comunità Pastorale Madonna della neve alla Stazione Centrale di Milano ad accogliere la Luce della Pace per portarla, con l’aiuto dei volontari del Soccorso Centro Valsassina nella parrocchiale Sant’Antonio Abate a Introbio per l’intenso rito celebrato da don Marco Mauri il prevosto e parroco della Comunità. L’intenso momento è stato accompagnato dai cori giovanili dei  “Piccoli Cantori Valsassinesi”, bambini e ragazzi delle scuole medie di Introbio e Cremeno, guidati dalla direttrice Anna Vascakova, con la musica dei maestri Alessio Benedetti e Gianmichele Brena. Ha cantato anche il nuovo Coro Giovanile valsassinese, tutti diretti dal maestro Vascakova. Quest’ultimo coro – è stato spiegato – esiste solo da un paio di mesi e raggruppa quei ragazzi che, diventati più grandi e usciti dalla scuola media.

L’arrivo a Milano della Luce della Pace

Don Marco ha invece ricordato il significato della Luce della Pace: “Si tratta di una tradizione iniziata dagli Scout viennesi, nel 1986, i quali poco prima di Natale vanno a Gerusalemme ad accendere una candela presso il Santo Sepolcro di Gesù. Questo piccolo fuoco alimenta poi tante altre candele, e da due anni arriva anche in Valsassina e viene consegnata alle parrocchie e alle famiglie”. A Dicembre ogni anno da quella fiamma ne vengono accese altre e vengono diffuse su tutto il pianeta come simbolo di pace e fratellanza fra i popoli.

Al termine, presentata e venduta una nuova pubblicazione edita dalla parrocchia, riguardante la figura di Fratel Felice Tantardini dal titolo “Felice uno di noi”, di cui è in corso, come ha ricordato don Marco, la pratica di santificazione.

 

Categories : Avvento e Natale | CP Madonna della neve | Decanato | Fratel Felice | Prima pagina


No comments yet.

Sorry, the comment form is closed at this time.