LA LECTIO DI DON GRAZIANO: LA FEDE E’UNA VITA

Condividi su Facebook

Scritto il 10 gennaio, 2016

E’sempre impegnativo qualcuno nella propria vita. Si sa che non si potrà mai più essere completamente padroni di sé. E’l’avventura dell’amore umano con l’espropriazione che implica. Ebbene: lasciare entrare il Figlio di Dio (il “necessario” rivelatore di Dio e dell’uomo) nella propia vita è un rischio di cui non esiste l’uguale: non sai mai fin dove ti potrà condurre.

Nessuno potrà mai far credere di essere battezzati in Cristo sia una comodità o una sistemazione del pensiero. Il piano della fede è rivelatore del difficile equilibrio che deve dominare la vita cristiana: da una parte la consapevolezza di una continua necessità di giocare se stessi, l’impossibilità di considerarsi “arrivati” o “garantiti”; dall’altra parte la fiducia in una volontà di salvezza che Dio dispiega nei nostri riguardi, in maniera più profonda ed efficace del nostro stesso desiderio di essere salvati.

Mentre viviamo in questo mondo ancora incompiuto, questo è la fede: riconoscere che non siamo guidati dalla volontà degli uomini, né dalla carne, né dal sangue, ma dal dono di una “nascita da Dio”.

Nessuno può fare il “credente per mestiere”. Come non si può vivere “una volta per tutte”, non si può neppure “credere una volta per tutte”.

La fede deve diventare vita della nostra vita.

Don Graziano vicario parrocchiale
Prima domenica dopo l’Epifania – Rito Ambrosiano
Festa del Battesimo di Gesù

Categories : Commento al Vangelo della Domenica | Decanato | Prima pagina


No comments yet.

Sorry, the comment form is closed at this time.