Il Giubileo Sacerdotale per i 50 anni di ordinazione di don Graziano

Condividi su Facebook

Scritto il 29 giugno, 2016

Questa settimana don Graziano ricorda i suoi 50 anni di ordinazione sacerdotale; dopo la sua partecipazione al Giubileo dei sacerdoti, lo scorso 2 giugno, gli abbiamo chiesto di proporci una sua riflessione. Lo ringraziamo della sua presenza in mezzo a noi e affidiamo al Signore il suo ministero.        

Sono tornato nei giorni scorsi dal Giubileo Sacerdotale, a cui ho partecipato con tutti i preti del mondo a Roma, incontrando il Papa. È stata un’esperienza bellissima: per i miei 50 anni di sacerdozio direi che è stata un’esperienza unica! Riflettendo su quello che il Papa ha detto a noi sacerdoti, mi ha colpito un passaggio di una delle tre meditazioni del Papa, e cioè, si domandava perché ci siamo fatti preti? Chi siamo noi preti? Come viviamo? Quali sono i nostri sentimenti più abituali, profondi, i nostri gusti, le nostre sofferenze, le nostre gioie? qual’è il prete che oggi la gente cerca e vuole? Come li vuole in fondo la gente i suoi preti? E noi preti che cosa aspettiamo dal popolo cristiano?

Interrogativi belli da chiedere a chi celebra il 50° della propria ordinazione sacerdotale!

Certo, non si può rispondere come se fosse stata una scelta come per una professione qualunque. Si diventa preti per un dono, per una grazia di Gesù che ci ha afferrati, che ci ha scelti, che ci ha chiamati: si diventa preti per una vocazione speciale!

E negli anni del nostro sacerdozio noi riscopriamo giorno per giorno sempre più questa forza, e ne siamo riconoscenti sempre più al Signore!

Ecco perché il 50° di sacerdozio diventa un ringraziamento senza fine, per me prete da 50 anni!

“Oggi più di ieri, e meno di domani” è la frase romantica degli innamorati: è un bel programma che può essere adottato anche da chi vive da molti anni il suo sacerdozio (del resto un po’ di romanticismo con Dio non guasta).

don Graziano, prete da 50 anni

Categories : CP Madonna della neve | Decanato | Eventi Chiesa di rilievo


No comments yet.

Sorry, the comment form is closed at this time.