Centinaia di fedeli dalla Valsassina per incontrare il papa e a testimoniare i valori della famiglia

Scritto il 1 giugno, 2012

Sono partiti già giovedi mattina pieni di entusiasmo i 12 volontari valsassinesi per il grande incontro del Family day 2012 a Milano. Saranno l’avvisaglia dei numerosi fedeli del Decanato della Valsassina che andranno al VII Incontro mondiale delle famiglie, prima a san Siro con i cresimati il 2 giugno e poi domenica a Bresso per la messa di Benedetto XVI. Sono 7 autobus che partiranno domenica all’alba da ogni angolo della Valsassina a raccogliere gli oltre 500 pellegrini di ogni età che hanno scelto di andare a testimoniare il valore della famiglia cristiana e per vedere e sostenere Benedetto XVI.

Di rilievo l partecipazione della comunità di Premana guidata dal parroco  don Mauro Ghislanzoni che con ben 135 persone tra adulti, giovani e ragazzi è la più numerosa della Valle. Un record come ha inteso sottolineare anche il quotidiano Avvenire. Questi fedeli, ha scritto Avvenire  “prenderanno parte sia alla Festa delle testimonianze, nel pomeriggio e nella sera di sabato 2 giugno, sia alla Messa conclusiva col Papa, il mattino di domenica 3 giugno, pernottando nel campo sportivo dell’oratorio della parrocchia di Sant’Ambrogio di Cinisello Balsamo dove monteranno le loro tende, ospiti di don Massimo Fontana, ex coadiutore del paese, trasferito alle porte di Milano nel 2008.Un altro centinaio di persone prenderà parte alla sola celebrazione eucaristica presieduta da Benedetto XVI all’aeroporto di Bresso. Altre cinquanta – ragazzi e relativi genitori – saranno presenti all’incontro del Papa con i cresimandi, sabato 2 mattina allo stadio di San Siro (dove sono attesi 80mila partecipanti). Se a questi numeri aggiungete che il paese ha offerto anche otto volontari, possiamo dire di trovarci in presenza di un autentico miracolo di partecipazione ed entusiasmo.”

Like (0)Condividi su
Categories : Decanato


No comments yet.

Sorry, the comment form is closed at this time.