ANCHE QUEST’ANNO VI PRESENTIAMO UNA RASSEGNA DEI PRESEPI NELLE CHIESE DELLA VALSASSINA

Scritto il 27 dicembre, 2015

Breve e (quasi) completa raccolta di Presepi nelle chiese parrocchiali della Valsassina. I manufatti sono realizzati con devozione e perizia da veri e prorpi appassionati o da parrocchiani volenterosi. Il presepio come lo vediamo rappresentare ancor oggi nasce secondo la tradizione dal desiderio di San Francesco di far rivivere in uno scenario naturale la nascita di Betlemme coinvolgendo il popolo nella rievocazione che ebbe luogo a Greccio la notte di Natale del 1223, episodio rappresentato poi magistralmente da Giotto nell’affresco della Basilica Superiore di Assisi. Primo esempio di presepe inanimato è invece quello che Arnolfo di Carnbioscolpirà nel legno nel 1280 e del quale oggi si conservano le statue residue nella cripta della Cappella Sistina di S. Maria Maggiore in Roma. Da allora e fino alla metà del 1400 gli artisti producono statue di legno o terracotta che sistemano davanti a una pittura riproducente un paesaggio come sfondo alla scena della Natività, il tutto collocato all’interno delle chiese. Culla di tale attività artistica fu la Toscana ma ben presto il presepe si diffuse nel regno di Napoli ad opera di Carlo III di Borbone e nel resto degli Stati italiani.

Like (0)Condividi su
Categories : CP Madonna della neve | CP Maria regina dei monti | Decanato | Eventi Chiesa di rilievo | UP Casargo, Margno con Crandola, Indovero con Narro | UP Premana e Pagnona


No comments yet.

Sorry, the comment form is closed at this time.