ALLA FESTA DEI FIORI I FUTURI PRESBITERI SI PRESENTANO

Condividi su Facebook

Scritto il 7 maggio, 2019

Oggi la consueta Festa dei Fiori, il giorno in cui la Diocesi rende grazie a Dio per il dono dei candidati al Sacerdozio e per coloro che festeggiano anniversari significativi di ordinazione presbiterale ed episcopale (25, 50, 60, 70, 75 anni).

Nell’omelia, l’Arcivescovo Mario Delpini ha invitato a vivere la spiritualità della vigilia. Coloro che la mettono in pratica vivono come gente che è in attesa, che vivono di una tensione spirituale, gente che già gioisce di una gioia che è un’anticipazione e non una soddisfazione.
Vivere la spiritualità della vigilia vuol dire godere della cosa buona come chi non si attacca a niente, ringraziare per ogni attenzione e allo stesso tempo non pretendere niente. Aspettare e preparare il regno di Dio.

Quelli che vivono la spiritualità della vigilia sanno che quello che costruiscono deve avere al centro Cristo: non sono mossi dalla ambizione o presunzione, non dipendono dagli applausi o aspettative della gente. La Parola che li guida è quella del loro Signore, ed essi ascoltano la parola di Dio e la mettono in pratica. Gente che conosce la pratica della preghiera struggente ed eleva continuamente l’invocazione “Vieni Signore Gesù!”

Allora festeggiare l’anniversario di Ordinazione, come i preti presenti alla festa dei fiori in Seminario, non è festeggiare un traguardo raggiunto ma è occasione di vivere la “spiritualità della vigilia”!

Da Seminario Arcivescovile Milano

Categories : Chiesa di Milano | Vocazioni


No comments yet.

Sorry, the comment form is closed at this time.