Lavoro: necessaria una convergenza tra politica, sindacato, forze sociali, giovani e impresa

Condividi su Facebook

Scritto il 21 gennaio, 2018

Nel tradizionale Convegno della Vigilia della Giornata della Solidarietà, presso il Centro Pastorale Ambrosiano, si sono affrontati i temi del lavoro giovanile. Tra esperienze positive raccontate in prima persona anche dai ragazzi impegnati nei tirocinii e analisi sociologiche, la riflessione dell’Arcivescovo ha posto alcuni punti fermi

Dove sara questo lavoro?”.L’Arcivescovo che apre, con la preghiera e la sua riflessione il tradizionale Convegno della Vigilia della Giornata della Solidarieta, non ha ricette e soluzioni semplici da proporre sul lavoro giovanile, come e giusto che sia per un tema tanto difficile, quanto doloroso.

e di quelle che sanno di incertezza e di sfida, ma proprio per questo, anche di desiderio di impegnarsi per trovare soluzioni e cammini condivisi.

Richiamo, quindi, questi tre aspetti: l’irrinunciabile riferimento a Dio, la condizione necessaria della solidarieta e il convergere della politica, delle forze sindacali e sociali, per attuare il principio costituzionale che l’Italia e una Repubblica fondata sul lavoro”.

Poi e don Walter Magnoni, responsabile del Servizio diocesano per la Pastorale Sociale e il Lavoro a delineare il senso del cammino non solo del Convegno, ma di un piu complessivo itinerario che, riprendendo i temi delle Settimane Sociali di Cagliari, “sia in grado di attivare un processo”.

Le immagini scorrono veloci con i volti dei ragazzi che partecipano alla sperimentazione dell’apprendistato di primo livello, all’interno del sistema Iefp di Istruzione e Formazione professionale, “una scelta utile per la scuola, per l’azienda e per i ragazzi, portando a un inserimento lavorativo molto piu rapido”.

Infine, prima del buffet preparato con maestria e offerto dai ragazzi delle scuole alberghiere e della Tavola Rotonda nella quale ci si confronta e si delineano storie positive molto belle le vicende della giovane stilista che, grazie ai nonni, e riuscita ad aprire un suo spazio e dell’imprenditore informatico che da lavoro a un centinaio di dipendenti e insiste sulla formazione e la volta della sociologa dell’Universita Cattolica Rosangela Lodigiani che parte “da un’Italia che invecchia inesorabilmente con una trasformazione che non e solo demografica, ma sociale” .

Senza dimenticare “la difficolta di incontro tra domanda e offerta di lavoro e i lunghi percorsi di inserimento e stabilizzazione professionale che portano a una complessa e prolungata transizione per l’ingresso nella vita adulta”.

Un ulteriore aspetto interessante e la richiesta attuale di chi offre lavoro: una ricerca non solo di professionalita di alto profilo, ma anche di medio e di basso.

Riassunto da Link

Categories : Chiesa di Milano


No comments yet.

Sorry, the comment form is closed at this time.