LA LECTIO DI DON GRAZIANO: SOLENNITÀ DELLA SANTISSIMA TRINITÀ

Condividi su Facebook

Scritto il 26 maggio, 2018

“Se Dio dà un peso, darà anche la forza di portarlo”così parlava di sé, in quel dolce mattino d’ agosto del 1978 dall’alto del balcone di S. Pietro , Papa Giovanni Paolo 1. Ma parlava anche di tutti , Gesù l’aveva detto:”da soli non ce la farete, ma Io vi manderò un Altro.” Dio manda Gesù,e Gesù manda lo Spirito Santo e noi troviamo la forza di seguirlo. Grazie a questa tre Persone, diventeremo capaci di sopportare i pesi della vita.

Viene per tutti il momento in cui caricarsi di un peso, di un impegno, di una responsabilità,che fa piegare le spalle e fa sentire nelle ossa tutta la debolezza dell’essere uomini: la paura di non farcela!I papà e le mamme portano i pesi della famiglia: qualche volta tocca ai figli farsi uomini e donne prima del tempo ed incamminarsi su una strada senza ritorno. Negli stati è dovere degli uomini della politica prendersi cura della gente, mantenere la libertà e la democrazia, combattere le ingiustizie , la fame,la povertà.

Ai successori degli apostoli è stato dato il compito di predicare e di testimoniare la fede di svelare i Misteri di Dio, di amare , perdonare, illuminare, riunire nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.Ci sono uomini e donne, giovani che ricevono l’incarico singolare di essere segni di speranza per tutto il popolo.
In tutte queste strade della vita, anche oggi come sempre, si incontrano quelle tre Persone: ilPadre Creatore, il Figlio Redentore e lo Spirito Consolatore.
-Tutto è di Dio: l’uomo prima di tutto!Dobbiamo fidarci:non saremo mai soli!

Sotto ogni nostro peso, c’è anche Lui, sempre!

Don Graziano vicario parrocchiale
Domenica 27 maggio 2018

Categories : Commento al Vangelo della Domenica | Prima pagina


No comments yet.

Sorry, the comment form is closed at this time.