LA LECTIO DI DON GRAZIANO: IL MISTERO DI DIO SI È FATTO VICINO

Condividi su Facebook

Scritto il 10 giugno, 2017

trinita_guercino

Anche se non capiamo tutto, anche se come i discepoli a volte dubitiamo, noi siamo diventati “famigliari di Dio”, siamo entrati nella famiglia della Trinità. Siamo diventati amici non di un Dio solitario, ma di un Dio – famiglia! Non siamo soli proprio perché non crediamo in un Dio – solitudine: “Ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo”, ci dice Gesù, Dio non ci lascia soli, ma sta con noi, cammina sulle nostre strade per cercare altri amici. Anche se non capiamo ancora bene questa “Divinità e Potenza che è Uno in Tre”, sappiamo che Dio sta camminando con noi, anzi che questo mistero ci è diventato amico.

Crediamo in un Dio un po’ complicato, ma che sta sempre con noi; a capirlo fino in fondo avremo tempo tutta l’eternità; ora preghiamo come figli, chiamandolo “Papà”, e incominciando a godere dell’amicizia di un mistero affascinate!

La solennità della Santissima Trinità ricorre ogni anno la domenica dopo Pentecoste, quindi come festa del Signore. Si colloca pertanto come riflessione su tutto il mistero che negli altri tempi è celebrato nei suoi diversi momenti e aspetti. Fu introdotta soltanto nel 1334 da papa Giovanni XXII, mentre l’antica liturgia romana non la conosceva. Propone uno sguardo riconoscente al compimento del mistero della salvezza realizzato dal Padre, per mezzo del Figlio, nello Spirito Santo. La messa inizia con l’esaltazione del Dio Trinità “perché grande è il suo amore per noi”.

Don Graziano vicario parrocchiale
Domenica 11 maggio 2017
Solennità della Santissima Trinità

Categories : Commento al Vangelo della Domenica | Decanato | Prima pagina


No comments yet.

Sorry, the comment form is closed at this time.