LA LECTIO DI DON GRAZIANO: DARE L’ESEMPIO DA CRISTIANI AL MONDO

Condividi su Facebook

Scritto il 18 novembre, 2017

dedicare-tempo-a-dio

Avvento significa dunque “venite, visita, arrivo.” Noi cristiani usiamo questa parola in riferimento alla venuta del Signore. E per cercare di vivere bene non solo l’Avvento, ma un po’ tutto il nostro cammino di fede, vorrei offrirvi alcuni suggerimenti:

  1. Trovare dei momenti di silenzio e di raccoglimento. Per esempio: si può diminuire il tempo televisivo, si potrebbe scegliere delle letture più sostanziose, anziché letture solo curiose e banali o scabrose, si potrebbero diminuire i consumi superflui a riguardo della gola, della cura del corpo, della coltivazione degli hobby.
  2. Dare tempo alla Parola di Dio, che è il principio della vera saggezza: curare la preghiera in famiglia, ascoltare il Vangelo della domenica col desiderio di imparare e vivere; dare importanza alla catechesi; leggere il quotidiano cattolico “Avvenire” almeno la domenica ecc.
  3. Mettere l’Eucaristia al centro della propria vita: la Messa festiva dovremmo sentirla come una vera necessità, senza la quale è difficile vivere il Vangelo; qualche messa feriale dovrebbe diventare una felice abitudine che ci iuta a fare della nostra vita un dono per gli altri, come ha fatto Gesù.
  4. Testimoniare la propria fede nell’ambiante in cui viviamo, esercitando la carità, diminuendo ogni atteggiamento di discriminazione nei confronti di qualunque persona. Quel Gesù che celebriamo nel suo Natale storico è quel Gesù che non è venuto e che viene perché siamo bravi, ma perché siamo peccatori!

Don Graziano vicario parrocchiale
Domenica 19 novembre 2017
Seconda domenica di Avvento
Rito Ambrosiano

Categories : Avvento e Natale | Commento al Vangelo della Domenica | Prima pagina


No comments yet.

Sorry, the comment form is closed at this time.