I Vescovi italiani: accoglienza, uscire dalla paura – Documento in occasione del 25° della Ero forestiero e mi avete ospitato (1993)

Condividi su Facebook

Scritto il 24 settembre, 2018

«Al di là di quelli dettati dall’egoismo, dall’individualismo di chi si rinchiude nel proprio benessere, da una economia e da una politica che non riconosce la persona nella sua integralità, esistono limiti imposti da una reale possibilità di offrire condizioni abitative, di lavoro e di vita dignitose. I vescovi ribadiscono che «il primo diritto è quello di non dover essere costretti a lasciare la propria terra».
«L’integrazione riconosce e valorizza le differenze»

«L’immigrazione, con le reazioni di rigetto che talvolta suscita, mette in luce un atteggiamento presente nelle società occidentali e che non le è direttamente connesso: il crescente individualismo, che sempre più spesso si manifesta anche fra connazionali e addirittura all’interno delle famiglie – denuncia la lettera -. che ha come obiettivo la formazione di società plurali in cui vi è riconoscimento dei diritti, in cui è permessa la partecipazione attiva di tutti alla vita economica, produttiva, sociale, culturale e politica, avviando processi di cittadinanza e non soltanto di mera ospitalità».
Nel 2019 un meeting delle realtà d’accoglienza

«La realtà del fenomeno, la sua complessità, le domande che suscita, chiedono alle nostre comunità di avviare “processi educativi” che vadano al di là dell’emergenza, verso l’edificazione di comunità accoglienti capaci di essere “segno” e “lievito” di una società plurale costruita sulla fraternità e sul rispetto dei diritti inalienabili di ogni persona», è quanto si legge nella parte centrale della lettera, che poi prosegue: «Leggere le migrazioni come “segno dei tempi” richiede innanzitutto uno sguardo profondo, uno sguardo capace di andare oltre letture superficiali o di comodo, uno sguardo che vada “più lontano” e cerchi di individuare il perché del fenomeno».

Il documento dei Vescovi da scaricare –> Lettera 25 anni Ero forestiero

Categories : Decanato


No comments yet.

Sorry, the comment form is closed at this time.