DON MANZOTTI PER LA MADONNA DEL ROSARIO A CREMENO: “COME MI ACCORGO CHE GESU’ PASSA?”

Condividi su Facebook

Scritto il 8 ottobre, 2017

madonna-del-rosario-pasturo-1

Il diacono don Gianmaria Manzotti ha presieduto la solenne processione a Cremeno della Madonna del Rosario iniziata dopo la messa delle ore 10 celebrata dal parroco don Lucio Galbiati assieme a don Alfredo Comi e dal diacono permanente Fabrizio Valsecchi tenendo l’omelia dopo la proclamazione del Vangelo. “Nel ‘sì’ di Maria c’è il ‘sì’ di tutta la storia della salvezza. Allora anche noi ci possiamo domandare: io sono uomo o donna del ‘sì’ o sono uomo o donna del ‘no’? O sono uomo o donna che guardo un po’ dall’altra parte, per non rispondere?” ha sottolineato.

Proseguendo poi: “Quante volte Gesù passa nella nostra vita, e quante volte ci manda un ‘angelo’, che prende ad esempio: il volto dei nostri genitori, degli insegnanti, per due sposi della propria moglie o del proprio marito, in se di tutti coloro che per il nostro bene ci confidano qualcosa.”

“E qualcuno mi potrebbe chiedere, ma come mi accorgo che Gesù passa?” si è domandato il diacono: “E’ quando ti fa sentire la voglia di essere migliore, la voglia di rimanere più vicino agli altri e a Lui. Se sentiamo questo, fermiamoci.  Il Signore è lì che bussa, non facciamocelo scappare!”

“I sì della nostra vita ci mettono in movimento,” – ha detto – “mi viene alla mente il sì tra due sposi che porta alla nascita di una famiglia, il sì di un adolescente o di un giovane nell’intraprendere una scuola o una facoltà o un lavoro, che lo porta a realizzare il desiderio che è affiorato lungo la vita, il sì di un ragazzo o di una ragazza alla vita donata al Signore come nel mio caso; tutti questi sì mettono in movimento e diffondono quell’amore senza confini di Dio.”

Concludendo, riferendosi al Vangelo: “La Chiesa ci è madre, perché non ci abbandona ed è assidua nella preghiera con noi, come Maria di Nazareth che non ha mai abbandonato il suo Gesù e i figli che gli sono stati e gli verranno affidati.”

Quindi indossato il Piviale assieme ai sacerdoti ha condotto la processione portando la Reliquia della Vergine seguito dal simulacro della Madonna del Rosario portato a braccio da alcuni fedeli per le vie del paese dell’Altopiano valsassinaese.

Le omelie di din Gianmaria Manzotti –> vi-domenica-domenica-regina-del-rosario   -   vi-domenica-dopo-il-martirio

Categories : CP Maria regina dei monti | Decanato


No comments yet.

Sorry, the comment form is closed at this time.